Domanda:
Qual è il metodo affidabile più economico per eseguire il backup dei miei dati?
Doorknob
2015-09-11 03:57:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In caso di catastrofe, è sempre bene avere un backup dei dati. Sto cercando una buona soluzione hardware (cioè non un backup su cloud o di tipo online, un backup fisico che posso tenere con me) che non sia troppo costosa.

Ho circa 12 GB di dati che Vorrei continuare a eseguire il backup (probabilmente ~ 20-30 GB max). Vorrei fare backup non meno spesso di circa una volta ogni 10 giorni circa, e non mi interessa tenere in giro backup vecchi di 3-4 mesi.

Una soluzione ideale sarebbe le seguenti proprietà:

  • Molto affidabile (ovviamente è un backup); tasso di errore vicino allo 0%.

  • Dovrebbe durare per almeno 5 anni.

  • Non troppo costoso. Più economico è meglio e il massimo assoluto per me è probabilmente compreso tra circa $ 100.

  • 1 TB di spazio di archiviazione al minimo. (Ovviamente, di più non può far male, ma questo non importa tanto quanto gli altri fattori sopra.)

  • Dovrebbe essere utilizzabile con il mio laptop (quindi idealmente, oltre USB).

Qual è la migliore unità di backup / altra soluzione di backup che posso ottenere con questi criteri? Dato che non ho idea di questo tipo di cose (motivo per cui ho deciso che probabilmente dovrei iniziare a fare backup presto, come ieri), quale altra cosa dovrei cercare anche in un'unità di backup?

Qualcos'altro da considerare - probabilmente vorresti che la tua soluzione di backup fosse disconnessa - per impedire a determinati malware avanzati, come CryptoWall, di prendere di mira i tuoi backup, assicurandoti così che ti rovinino completamente. (Sì, le versioni successive FANNO in effetti proprio questo.)
posso chiedere perché non in linea? Google Cloud Storage costa circa 0,7 centesimi per GB / mese. Non ti avvicini nemmeno a questo prezzo con una soluzione hardware. E IMHO puoi considerare Google come un'azienda affidabile
Sei risposte:
#1
+17
Mark
2015-09-11 04:45:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Partendo dal tuo piano di backup (set di lavoro da 12 GB, backup settimanali, conservazione di tre mesi) e assumendo backup completi anziché backup incrementali, hai bisogno di circa 150 GB di spazio di archiviazione, invece di 1 TB specificato.

Su questa scala, stai cercando un disco rigido USB esterno o un'unità a stato solido. Nessuno di questi è eccezionalmente affidabile (i tassi di fallimento a cinque anni variano tra l'1% e il 100%, a seconda del marchio, del lotto e della fortuna), quindi la pratica standard è di usarne due. Per la protezione da batch errati, consiglierei di acquistare marche diverse per le tue due unità.

Non sto raccomandando nessuna marca in particolare, semplicemente perché prevedere quali sono affidabili o meno è un compito stupido. Evita le unità con speciali "backup one-touch" o funzioni simili (sono solo un altro possibile punto di errore). Seleziona due unità ordinarie in base a qualsiasi criterio minore importante per te, come colore, dimensioni fisiche, presenza (o assenza) di un cavo di alimentazione esterno, ecc.

1% -100% è qualsiasi percentuale ...
@Adam, c'è un'intera gamma di numeri tra lo 0% e l'1%, e per qualcosa di così critico come l'archiviazione dei dati, considero un tasso di errore dell'1% troppo alto - se dovessi usare solo una singola unità per il backup, io vorrei un tasso di fallimento a cinque anni dello 0,01% o inferiore.
Perché escludete i supporti ottici? A 12 GB, è ancora funzionante.
Costo e facilità d'uso di @Gilles,. Un set di lavoro da 12 GB significa Blu-Ray se desideri che ogni set si adatti a un singolo disco. I dischi BD-R sembrano costare circa $ 1 ciascuno; cinque anni di backup settimanali sarebbero circa $ 250. Potresti provare a risparmiare denaro con i dischi BD-RE ($ 2,50 ciascuno, $ 35 per la conservazione di tre mesi), ma la mia esperienza è che i dischi riscrivibili non si avvicinano minimamente alla durata dichiarata. Inoltre, puoi trovare dischi rigidi esterni che stanno in tasca; non puoi fare lo stesso con i supporti ottici.
@Mark è abbastanza facile dividere la maggior parte dei backup in blocchi da 4 ~ GB (3 DVD) e la sola lettura (dopo la prima scrittura) dura per anni
#2
+12
Undo
2015-09-11 04:37:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho avuto fortuna con le unità Seagate Barracuda. Puoi ottenere un disco nudo da 1 TB per $ 50 su Amazon o fino a 5 TB:

enter image description here

Nota che ci sono rapporti secondo cui le unità Barracuda potrebbero essere inaffidabili. In tal caso, prendi qualsiasi marca di disco rigido (o SSD) che ti piace (alcuni sono migliori di altri in generale).

Ora, procurati un supporto per disco esterno. Ho utilizzato un Thermaltake BLACX N0028USU ($ 40, ma uno più economico dovrebbe andare bene):

enter image description here

Ci vorranno sia unità da 2,5 "che da 3,5" ed è davvero bello averlo in giro da solo: puoi estrarre un disco rigido da un computer guasto e usarlo per estrarre i dati dall'unità, ad esempio . È anche bello e pesante e non galleggia sulla scrivania.

Con questa combinazione in mente, i tuoi requisiti:

Molto affidabile (ovviamente, è un backup); tasso di fallimento vicino allo 0%.

Beh ... 0%? Probabilmente no. Ma il mio non si è ancora rotto ...

Dovrebbe durare almeno 5 anni.

Il mio è da 6.

Non troppo costoso. Più economico è meglio, e il massimo assoluto per me è probabilmente da qualche parte nella gamma di ~ $ 100.

Sei in quella gamma e ora hai l'investimento iniziale nella montatura fuori dal modo: i dischi rigidi in cui inserirli diventeranno sempre più economici.

1 TB di spazio di archiviazione al minimo. (Ovviamente, di più non può far male, ma questo non ha importanza quanto gli altri fattori sopra.)

Controlla.

Dovrebbe essere utilizzabile con il mio laptop (quindi idealmente, tramite USB).

Quel BlacX ha una connessione USB, non può parlare per gli altri (sebbene USB sia abbastanza universale)

Il problema principale di questa configurazione è che non è particolarmente portatile, anche se l'ho portato in vacanza prima di avvolgerlo nei vestiti (i dischi rigidi sono dotati di una custodia resistente alle scariche elettrostatiche, usalo!) senza effetti negativi .

Ho avuto molta sfortuna con le unità Seagate Barracuda: cinque unità su sei si sono guastate negli ultimi due anni.
@Mark Interessante: non ne ho mai fallito uno, anche se non li sto spingendo così tanto. Tutti i tuoi provenivano dalla stessa produzione o qualcosa del genere?
Sulla base dei numeri di serie, penso che i cinque che hanno fallito potrebbero essere stati.
#3
+7
Adam
2015-09-11 04:38:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per i backup super portatili, consiglio sempre un Western Digital Passport. Sono disponibili in diverse capacità e colori e puoi scegliere una "presa" opzionale per renderlo più silenzioso quando si trova su una superficie dura.

enter image description here

L'unico piccolo inconveniente con questi è che sono interamente alimentati tramite USB, il che è fantastico, ma ciò significa che i trasferimenti non saranno veloci come un HDD esterno con la propria fonte di alimentazione.

tuttavia, il passaporto è molto, molto piccolo e leggero. Un acquisto fantastico per backup di grandi dimensioni con in mente la portabilità.

#4
+1
Perlator
2016-06-07 12:03:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono già molte buone risposte. Consentitemi di riassumere e aggiungere la mia esperienza:

  • utilizzare dischi rigidi, non nastri
  • utilizzare effettivamente HDD magnetici senza SSD (non solo una questione di costi, ma anche a lungo archiviazione a termine, vedere http://www.anandtech.com/show/9248/the-truth-about-ssd-data-retention)
  • è discutibile se gli HDD del server ( costruire per 24 ore su 24, 7 giorni su 7, meno spin up / down) o HDD per notebook (il complemento) sono migliori. In caso di dubbio, utilizza entrambi i tipi.
  • Cifro i miei dischi rigidi di backup, quindi i dati non sono una preda facile
  • utilizza una sorta di meccanismo di vassoio (interno o esterno) per un facile scambio
  • Uso un alloggiamento interno per avere una buona connettività SATA, l'USB è più lento, ma se non hai eSATA sul tuo laptop ovviamente vai con USB.

Tu non ha menzionato se è necessario eseguire il backup di Windows o Linux o di entrambi, quindi è difficile suggerire una soluzione di backup. Personalmente, utilizzo http://rsnapshot.org/ da circa 6 anni, il che è ultra veloce, i backup sono ultra accessibili (come se fossi usato dal tuo file system).

Un'altra soluzione potrebbe essere l'unisono https://www.cis.upenn.edu/~bcpierce/unison/ che utilizzo per sincronizzare i server remoti. Potrebbe essere eccessivo per il modo unidirezionale di un backup.

E, ultimo ma non meno importante: mantieni i tuoi backup distribuiti geograficamente ! Probabilmente non intendevi "catastrofe" come nei film, ma nel caso lo avessi fatto, non vorresti avere tutti i tuoi backup in una città / paese / continente.

#5
+1
Wilf
2016-06-10 05:18:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I DVD sono disponibili in varie varietà *, ad esempio DVD-R (RW) da 4,7 GB (4,4 GiB). L'utilizzo di questi per dati importanti (backup di una settimana al mese) insieme ad almeno 2 dischi rigidi separati (possibilmente con almeno un supporto di archiviazione fuori sede in caso di disastro) può essere un metodo efficace per garantire la sicurezza dei dati.

 DVD

I DVD possono essere acquistati come "mandrini" (che in confezioni da 100 dischi da 4,7 GB possono essere acquistati per circa $ 20 USD) , che può fungere anche da forma di immagazzinamento rudimentale. I portafogli DVD sono disponibili anche se desideri uno spazio di archiviazione con una maggiore protezione:

DVD wallet

I dischi ottici sono molto meno suscettibili ai danni elettrici, poiché i dati è scritto come ammaccature fisiche nella struttura (è una forma di archiviazione non volatile) - i componenti complessi necessari per leggere i dati non sono attaccati al disco, riducendo (integrati) i punti di guasto e in qualche modo rendendoli impermeabili.

Ma di solito sono sottili e fragili, quindi sono facili da rompere o graffiare (e altrimenti corrompere i dati). Inoltre se conservati in cattive condizioni, la colla che li tiene uniti potrebbe rompersi e renderli facilmente spaccabili, oppure gli strati contenenti i dati potrebbero essere danneggiati (per ossidazione ecc.). Tuttavia molti DVD hanno una garanzia a vita e sono disponibili dischi di qualità di archivio (più costosi).

La formattazione non dovrebbe essere un problema tanto (a seconda del formato - vedi sotto *) quanto lungo poiché il tuo DVD e ODD possono entrambi utilizzare gli stessi standard dovrebbero funzionare. Gli HDD e gli SSD (e le unità USB, le schede SD, ecc.) Richiedono una tabella delle partizioni e la formattazione del file system e il supporto per diversi formati per i vari sistemi (ad esempio Windows supporta solo NTFS e FAT (ed exFAT), e possibilmente BTRFS - ha bisogno più driver per accedere ad altri filesystem).


* Formati DVD : sono MOLTI standard per dischi ottici e devi tenere a mente quale formato stai acquistando se vuoi mantenere la compatibilità (A DVD Multi with Read Write, Blu -ray, la funzionalità CD potrebbe essere in grado di leggere tutti questi):

Supportato da Panasonic, Toshiba, Apple Computer, Hitachi, NEC, Pioneer, Samsung e Sharp, supportato anche dal Forum DVD. Dovrebbe essere supportato dalla maggior parte delle apparecchiature DVD-ROM .:

  • DVD-R: può registrare i dati solo una volta e poi i dati diventano permanenti sul disco .
  • DVD-RW: leggibile (solitamente utilizzando la transizione di fase), ma può avere una durata più breve.
  • Inoltre DVD- RAM


Supportato da Philips, Sony, Hewlett-Packard, Dell, Ricoh, Yamaha e altri. Nella mia esperienza , alcuni sistemi potrebbero non supportarli immediatamente.

  • DVD + R: possono registrare dati solo una volta, quindi i dati diventano permanenti sul disco
  • DVD + RW: leggibile (di solito utilizzando la transizione di fase), ma potrebbe avere una durata più breve.


Sviluppato da Sony, Samsung, Sharp, Thomson, Hitachi, Matsushita, Pioneer e Philips, Mistubishi e LG Electronics.

  • Blu-ray: non compatibile e più costoso per disco, ma può memorizzare più dati (25 GB a strato singolo, 50 GB a doppio strato, altri formati possono supportare 100 GB +. La densità dei dati è molto più alta a causa dell'utilizzo di un blu più piccolo lunghezza d'onda. I dischi BD-RE sono leggibili e scrivibili. era disponibile un formato simile chiamato HD DVD.

Altro

  • M-DISC: una variazione hardware degli standard DVD o Blu-ray che apparentemente dovrebbe consentire l'archiviazione dei dati fino a 1000 anni a causa della resistenza alla temperatura, umidità, luce ultravioletta e spettro completo ecc. Tuttavia, è necessario registrare anche un laser di potenza superiore. Vedere anche Disco di archiviazione (un formato simile orientato all'archivio di Sony e Panasonic progettato per una durata del disco di almeno 50 anni).

Molti dei formati sopra indicati sono disponibile anche con più di un layer (es. DL (Dual Layer) , che sono simili ma possono registrare più dati. Tuttavia, sono supportati solo da apparecchiature compatibili (es. DL necessita del supporto Dual Layer).

Questi standard variano a causa dei produttori che implementano i propri standard o dell ' utilizzo di tecnologie diverse. Altri formati ottici possono essere confrontati qui

Potrei provare e un confronto dei costi più tardi ... e dividerlo in un più leggibile Pro / Contro.
non è possibile scrivere su DVD - ** R **
@tuskiomi DVD-R * RW * è sui dischi che utilizzo
Si. Volevo solo sottolineare che il costo iniziale per la produzione di DVD R è molto più alto di quello degli RW.
#6
  0
StefanS
2016-06-06 19:33:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È necessario considerare i seguenti possibili scenari che porterebbero alla perdita di dati:

  1. guasto hardware
  2. acqua (inondazione)
  3. incendio
  4. terremoto
  5. degradazione temporale del supporto di backup

Considera questa configurazione: 2x dischi rigidi da 1 TB di diversi tipi e produttori, RAID / copia su entrambi i stesse informazioni.

  • Tieni i dischi in luoghi separati (ovvero case diverse). Questo dovrebbe risolvere i problemi 1, 2 (se l'inondazione è localizzata alias a casa tua) e 3.

  • Per proteggerti da 4 puoi acquistare o costruire un cassa in acciaio o prendi in considerazione il backup della tua parte cruciale online.

  • Per proteggerti da 5. dovresti considerare di eseguire il backup dei tuoi dati su Archival Carta. Puoi ottenere 6 MiB / foglio di carta (due lati).

La carta è diversa. Ricordi le schede perforate? EBCDIC e tutta questa roba. Per anni, le carte sono state il principale supporto di memorizzazione per il codice sorgente. Sono d'accordo che oltre 100.000 programmi erano ... poco maneggevoli, ma ehi, solo i veri programmatori hanno osato scrivere applicazioni di queste dimensioni. E le carte usate erano buone anche come taccuini. Anche i nastri perforati erano comuni. E anche le codifiche più strane, come CDC o EBCDIC, erano leggibili dagli umani (voglio dire, dai veri programmatori). http://ollydbg.de/Paperbak/

Maggiori informazioni qui: http://www.extremetech.com/extreme/134427-a- soluzione-di-backup-cartacea-non-così-stupida-come-sembra

La domanda specifica un working set da 12 GB. 6 MB per foglio sembrano tanti, finché non ti rendi conto che sono 2000 fogli di carta non riutilizzabile * ogni singola settimana *. Tre mesi di conservazione significa 1,3 metri di spazio sugli scaffali e 35 kg di carta.
Bella risposta ... ma [numero 5] (http://ollydbg.de/Paperbak/) è stato letteralmente creato come uno scherzo / prova di concetto :)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...