Domanda:
Tablet Android per un utilizzo prolungato
Marv
2016-06-06 13:50:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto cercando un tablet Android che possa funzionare facilmente per più settimane o addirittura mesi mentre sono collegato a una fonte di alimentazione.

Voglio utilizzare il tablet per acquisire automaticamente screenshot di siti web, prendendo da una coda che viene riempita costantemente.

I tablet (senza nome) che sto utilizzando attualmente si surriscaldano molto velocemente e sembrano rallentare di conseguenza, quindi il telefono Android (Samsung S3 Neo) è prendendo il triplo di screenshot all'ora rispetto ai tablet.

Requisiti

  • un processore e una RAM decenti
  • vita irrilevante, sarà alimentato
  • deve continuare a lavorare a lungo senza surriscaldarsi
Il tuo problema principale qui è che li lasci collegati. A molti tablet non piace essere lasciati collegati per più di qualche ora quando sono completamente carichi; tendono a riscaldarsi.
Perché non sporcarsi un po 'le mani e rimuovere il rivestimento dal tablet o aprirlo abbastanza per sfiatare.
Se le tue esigenze non sono in conflitto, puoi utilizzare un normale laptop / desktop con la sua gestione termica superiore ed emulare il tablet tramite l'emulatore Android e utilizzarlo per gli screenshot.
Potresti essere in grado di affrontare il problema del riscaldamento scaricandolo da un caricabatterie noto per caricarlo lentamente (cioè uno che eroga solo 500 mA, supponendo che questo sia sufficiente per mantenere la batteria carica nel tuo caso).
Ho provato ad emulare Android per questo motivo, ma in genere ho ottenuto prestazioni migliori su dispositivi reali (il miglior esempio sono gli smartphone che funzionano perfettamente). @Hydranix
@Marv Hai provato la virtualizzazione? Non è necessario emulare ARM, puoi virtualizzare Android x86.
@Hydranix O perché non solo un laptop basato su Android?
@JBentley Ho ipotizzato che il richiedente volesse che lo screenshot provenisse dalla prospettiva di un dispositivo mobile / tablet e che un laptop con lo schermo e le proporzioni tipicamente più grandi potrebbe non essere desiderabile.
@Marv È vero che la virtualizzazione / emulazione non è mai esattamente come l'esecuzione nativa, ma per i siti di screenshot credo che soddisferebbe le aspettative. Se stavi usando un normale x86 per ospitare l'emulatore, ti sei assicurato che il processore supporti e le opzioni fossero abilitate per la virtualizzazione hardware nel firmware dell'host?
Vorrei andare con un interruttore orario e provare a trovare un buon mezzo su tutti i dispositivi in ​​modo da non rimanere mai senza batteria e non caricare 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Dipende dal carico di lavoro e dai dispositivi stessi, ma 3 ore di caricamento e 3 ore di batteria dovrebbero essere sufficienti per mantenere i dispositivi alimentati
@Kimmax questo è un lavoro che non sono in grado di fare, quei dispositivi funzionano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e non posso eseguirli ogni tre ore per scollegarli e collegarli.
@Marv è per questo che ho menzionato un interruttore orario. Dispositivo facile e non costoso che abilita o disabilita una presa in orari specifici
@Kimmax L'ho completamente supervisionato. Sembra anche una buona idea, ci penserò!
Ho deciso di scegliere la tua soluzione, se la scrivi come risposta la accetterò @Kimmax
Cinque risposte:
#1
+6
Andy
2016-06-06 18:03:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho un Asus Transformer (TF101) di prima generazione che lascio costantemente collegato. Viene utilizzato come cornice digitale e pannello di controllo domotico a parete.

È un po 'invecchiato a questo punto, ma esegue Chrome (rispetto al browser predefinito di qualche anno fa). La mia ipotesi è che Chrome funzionerà per te, poiché ho pochissimi problemi con Chrome sulla grande varietà di siti che utilizzo. Prima di diventare un elemento fisso sul mio muro, veniva utilizzato per guardare video in flash (sì, può gestire il flash) oltre ad altri compiti di navigazione sul Web.

Asus Transformer TF101

Amazon attualmente vende questo tablet per $ 70 (usato) per il modello da 16 GB e $ 290 (nuovo) per il modello da 32 GB.

Ci sono diverse generazioni più recenti, ma non lo so le differenze tra loro e questa prima generazione.

Non ho avuto problemi con il calore con questo tablet.

La mia unica lamentela è stata che gli altoparlanti sono molto poveri. Anche a tutto volume, può essere difficile sentire quando il tablet è seduto su un tavolino a 4 piedi da te.

Il tablet può essere aggiornato da Honeycomb (3.1) a Ice Cream (4.x) di sicuro. Ho una versione di CyanogenMod installata.

#2
+5
Andy
2016-06-06 18:12:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un nuovo tablet (rispetto alla mia risposta precedente) è il Samsung Galaxy Tab. Questo è diversi anni più recente del Transformer e più veloce. È anche più sottile.

Quando il mio Transformer è diventato un apparecchio da parete, questo è stato il ricambio che ho acquistato. La recensione di Amazon dice che viene fornito con Honeycomb (3.0), ma presumo che sia obsoleto perché il mio è arrivato con Lollipop (5.0).

Samsung Galaxy Tab 10.1 inch

Non lo tengo costantemente acceso, ma lo uso per più ore alla volta guardando Netflix, Youtube o altri flussi video. La batteria è fantastica. Quando l'ho collegato mentre guardo questi video, non c'è calore eccessivo. Come bonus, anche il suono è molto migliore del Transformer.

Amazon attualmente vende la versione da 16 GB per $ 150 nuova e la versione da 32 GB per $ 150 usata.

#3
+4
JonasCz - Reinstate Monica
2016-06-06 23:20:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'opzione alternativa, se sei disposto a utilizzare qualcosa di diverso da un tablet Android, sarebbe quella di utilizzare un Raspberry Pi .

  • Può funziona per settimane senza problemi

  • È molto efficiente dal punto di vista energetico, poiché manca un display bult-in, batteria e molto altro hardware che si trova tipicamente sui tablet Android

  • È economico, con il modello più economico, il Pi Zero, che costa solo $ 5, e quello con WiFi, bluetooth e un processore quadcore a 64 bit che costa $ 35

Il Pi può anche eseguire Android, quindi puoi utilizzare il software che hai già scritto, ma puoi anche eseguire Linux. Può anche funzionare "senza testa", cioè senza display collegato, e può ancora eseguire l'elaborazione grafica. È qualcosa che guarderei sicuramente.

#4
+3
Kimmax
2016-06-08 03:01:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo non risponde direttamente alla tua domanda, ma fornisce un altro approccio:
manterrei il dispositivo attuale e andrei con una soluzione che riduce la carica 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ad alcune ore al giorno. Questo ferma il surriscaldamento e non è necessario acquistare un nuovo tablet.
Per fare questo comprerei un interruttore orario, che è un dispositivo che accende e spegne una presa in base ai tempi che hai impostato sul dispositivo. In questo modo puoi tenere tutti i dispositivi collegati e il dispositivo disabilita la fonte di alimentazione senza doverlo fare ulteriormente.
Per fare in modo che funzioni perfettamente devi trovare un intervallo di tempo che mantenga la carica al livello desiderato su tutti i dispositivi, ad esempio 3 ore di caricamento, 3 ore con la batteria dovrebbero mantenere i tuoi dispositivi oltre i livelli critici della batteria. Tuttavia, se il consumo di energia su tutti i dispositivi è eccessivo, dovresti considerare l'utilizzo di un secondo interruttore orario per questo / i dispositivo / i.
Raggrupperei i dispositivi in ​​base alla capacità della batteria e alla velocità di ricarica e mirerei a mantenere il livello della batteria tra 20 -80%. Tieni inoltre presente che la batteria agli ioni di litio non si carica in modo lineare e si ricarica in modo significativo più lentamente a partire da circa l'80% del livello di carica.

#5
+1
xmp125a
2016-06-06 20:29:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Che cosa significa esattamente "acquisizione di screenshot"?

1) Stai utilizzando la fotocamera del tablet mentre guardi il monitor, oppure

2) acquisisci lo schermo del tablet (in modo che la pagina venga visualizzata sul tablet stesso?).

Nel primo caso potresti stare meglio con diversi tipi di hardware (es. raspberry Pi con PiCamera che puoi programmare a piacimento). Nel secondo caso, potresti aprire il tablet e inserire un dissipatore di calore (di nuovo, i dissipatori di calore Raspberry Pi con nastro termoconduttivo autoadesivo probabilmente si adatterebbero bene al SoC di un tablet).

Altrimenti, penso che avere il tablet di fascia consumer collegato 24 ore su 24, 7 giorni su 7 sia molto difficile sul tablet. In alternativa, potresti utilizzare hardware Android di livello professionale, utilizzato per registratori di cassa elettronici, come:

http://www.customamerica.com/en_us/scheda-prodotto.jsp ? codice = 240

(non conosco le specifiche di quelli, ma presumo che siano costruiti per essere collegati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrei sbagliarmi)

Sto acquisendo lo screenshot in modo programmatico, ho sviluppato un'app che utilizza Android WebView per visualizzare un sito Web e acquisire schermate. Quindi sì, dipende dallo schermo del tablet. Ho provato ad emulare Android per quella causa, ma ho ottenuto risultati migliori utilizzando dispositivi reali.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...